Iscriviti alla newsletter e riceverai le nostre news in anteprima
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
NEWS
GRANDE SUCCESSO PER FABBRICHE APERTE 2011
-
Tantissimi visitatori allo stabilimento di Fiorano
-
450 persone hanno visitato lo stabilimento Adesital di Fiorano che ha aperto le sue porte al pubblico sabato 14 maggio in occasione dell'iniziativa Fabbriche Aperte 2011.
La giornata è iniziata con una conferenza stampa introdotta da Riccardo Sighinolfi, amministratore delegato di Adesital, e da Giorgio Squinzi, amministratore unico del Gruppo Mapei nonché presidente di Federchimica, a cui hanno partecipato il parlamentare europeo Vittorio Prodi, appartenente alla commissione ENVI per l’ambiente, la sanità e la sicurezza alimentare; il sindaco di Fiorano Modenese, Claudio Pistoni; il direttore di AVISA – Ass. Naz. Vernici Inchiostri Sigillanti e Adesivi – Matteo Aglio, che ha portato i saluti di Federchimica.

Riccardo Sighinolfi, parodiando un noto adagio, ha aperto i lavori affermando che “la chimica, se la conosci ti da fiducia” ed ha quindi fatto un breve exscursus della vita aziendale, ricordando come Adesital, nata nel 1968 a Fiorano Modenese nel cuore nel comprensorio ceramico italiano, è una delle aziende specialiste nei prodotti per la posa di piastrelle ceramiche. Nell’ultimo decennio Adesital, sottoposta ad ampliamenti ed opere di allineamento agli standard del Gruppo Mapei. Decisamente positivi i risultati di esercizio: il fatturato 2010 di Adesital SpA ha segnato un +9% sull’anno precedente.

Giorgio Squinzi ha introdotto il proprio intervento sottolineando l’importanza ricoperta dall’iniziativa Fabbriche Aperte nel consolidare un rapporto di credibilità e fiducia tra l’industria chimica e le varie istanze della società italiana. Un’importanza, negli anni, sempre più riconosciuta all’iniziativa patrocinata dal Ministero dello Sviluppo Economico, dai Sindacati di categoria e dall’INAIL e che, nel 2011, ha visto partecipare 94 aziende, per un totale di 129 stabilimenti aperti al pubblico. Squinzi, ripercorrendo la storia di Adesital dal 2000, anno dell’acquisizione della stessa dal gruppo Ricchetti, ha quindi richiamato l’attenzione dei presenti sull’importanza ricoperta, anche nel settore della chimica, dagli investimenti in ricerca ed innovazione. Un impegno costante nella ricerca, cui il Gruppo Mapei dedica il 5% del proprio fatturato (ormai oltre 90 milioni di euro/anno) di cui il 70% destinato allo sviluppo di prodotti eco-sostenibili che rispettano l’ambiente e soddisfano i requisiti del programma LEED, e che ha consentito, come ha commentato lo stesso Squinzi: “di affrontare e superare i momenti difficili senza ricorrere ad una sola giornata di cassa integrazione e senza alcuna riduzione di personale”. In effetti la crescita del Gruppo Mapei, che ha diversificato la propria attività in 15 linee di prodotto dedicate ai vari comparti della chimica per l’edilizia ed è attualmente composto da 68 aziende consociate con 58 stabilimenti produttivi operanti nei 5 continenti in 27 nazioni diverse, continua inarrestabile: +11% il fatturato di Gruppo 2010, ormai giunto a 1,9 miliardi di euro. All’interno delle attività del Gruppo i prodotti per la posa di piastrelle di ceramica, che negli anni Ottanta/Novanta costituivano i 2/3 del fatturato complessivo, rappresenta oggi circa 1/3 del totale.
  ARCHIVIO NEWS
ADESITAL produce sistemi per la posa di ceramiche e pietre naturali, adesivi e sigillanti cementizi, isolanti, stucchi e malte, deumidificanti e intonaci speciali